1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Lecco e Merate: ospedali a misura di donna

Stampa E-mail

Image 04

Due bollini rosa per l’Azienda Ospedaliera di Lecco: il riconoscimento è stato assegnato da O.N.Da , l’Osservatorio Nazionale sulla Salute della donna che ogni anno segnala gli ospedali italiani più attenti alla salute delle donne. In particolare, come spiega Francesca Merzagora, Presidente dell’Osservatorio, l’obiettivo del conferimento dei bollini rosa è "individuare e premiare gli Ospedali italiani vicini alle donne, che offrono percorsi diagnostico –terapeutici e servizi dedicati alle patologie femminili di maggior rilievo clinico ed epidemiologico, riservando particolare attenzione alle specifiche esigenze dell’utenza rosa."
Gli ospedali di Lecco e di Merate, secondo i criteri di O.N.Da, si sono attestati tra le prime 100 strutture sanitarie italiane.
L’elenco di tutti gli ospedali verrà raccolto in una Guida dell’Osservatorio che sarà messa on line , con l’obiettivo di offrire alle donne uno strumento informativo in grado di orientarle in modo consapevole nella scelta dei luoghi di cura. La guida sarà consultabile anche in oltre 17.000 farmacie sul territorio italiano grazie a un accordo con Federfarma.
"Nel nuovo sito www.bollinirosa.it, interamente dedicato all’iniziativa e alle attività correlate, -aggiunge Francesca Merzagora –sono consultabili dall’utenza tutti gli ospedali premiati con i relativi servizi, suddivisi per regione, con la possibilità di esprimere un giudizio sulla base della propria esperienza diretta". Le statistiche raccontano di un ampio ricorso alle cure ospedaliere da parte del sesso femminile, segnalando perciò l’importanza e la necessità di valutare e far conoscere le strutture che siano a misura di donna.
La motivazioni per l’assegnazione dei due bollini rosa all’Azienda Ospedaliera di Lecco? Per le possibilità , ad esempio, che i suoi ospedali offrono del parto in acqua e verticale in ostetricia e per il prelievo del sangue cordonale; per l’attenzione particolare alle problematiche della menopausa, per l’attività laparoscopica e per le metodiche chirurgiche in Ginecologia; per il percorso diagnostico terapeutico relativo al tumore alla mammella: per citarne solo alcune.
"Siamo orgogliosi di questo riconoscimento – ha dichiarato per l’occasione Mauro Lovisari, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera -. I nostri sono ospedali di eccellenza, non solo per la cura delle patologie che con maggiore frequenza interessano le donne, ma anche per la capacità professionale e umana del personale che accompagna ogni donna al centro del percorso terapeutico che la riguarda".