1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Servizio Civile

Stampa E-mail

Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Gennaio 2012 16:19

IL SERVIZIO CIVILE  NELL’AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO ANNO  2011 - 2012

Il 20 settembre 2011 è stato pubblicato il nuovo bando per la selezione di 1.403 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Lombardia (GURI- IV Serie Speciale Concorsi ed esami n. 75 del  20/09/2011) con scadenza 21 ottobre 20101 ore 14,00.
L’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco, tramite accordo di partenariato con ANCI Lombardia ha partecipato al Progetto “GIOVANI SOLIDALI IN PROVINCIA DI LECCO”, progetto relativo all’assistenza e salute.
L’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco offre quindi a 6 giovani l’opportunità di inserirsi nel progetto di Servizio Civile Nazionale “GIOVANI SOLIDALI IN PROVINCIA DI LECCO” organizzato in diverse sedi territoriali, accreditate per lo svolgimento del Servizio Civile, come di seguito indicato:

GRADUATORIE PROVVISORIE DI SERVIZIO CIVILE BANDO 2011

STRUTTURA SERVIZIO SEDE N. POSTI
Dipartimento di Salute Mentale Centro Psicosociale  Lecco,  via Ghislanzoni 28 1
Dipartimento di Salute Mentale Centro Psicosociale e Centro Diurno Merate,  via Parini 8 1
Dipartimento di Salute Mentale Comunità Riabilitativa Bosisio Parini,  via S. Giuseppe 22, fraz. Garbagnate Rota 1
Dipartimento di Salute Mentale Comunità Riabilitativa Cernusco Lombardone, via S. Dionigi 7 1
Ospedale A. Manzoni Biblioteca degenti Lecco, via Dell’Eremo 9/11 1
Ospedale A. Manzoni Ufficio Relazioni con il Pubblico Lecco, via Dell’Eremo 9/11 1


L’esperienza di servizio civile volontario avrà la durata di 12 mesi e richiederà un impegno settimanale di 30 ore, articolate su un orario flessibile e quindi compatibile con altre attività, quali lo studio o la frequenza all’Università, per un totale di 1.400 ore/anno. Deve essere garantita dal volontario l’attività in servizio almeno 5 giorni la settimana. È possibile che i ragazzi svolgano anche un’attività lavorativa purché sia compatibile con l’orario di servizio. Il volontario non deve avere un contratto di lavoro (di nessun tipo) con l’ente presso cui presta servizio.

I responsabili del progetto garantiscono la formazione generale e specifica (116 ore) sui principi di cittadinanza attiva, di solidarietà e cooperazione e sulla legislazione di settore, sugli orientamenti e i contenuti operativi dei servizi, per favorire la piena integrazione nelle équipes di lavoro, mediante affiancamento e accompagnamento da parte del personale professionale.

È un’opportunità aperta a tutti: per partecipare ai progetti non sono richiesti requisiti particolari, basta avere un’età compresa tra i 18 (compiuti) e i 29 anni (non compiuti). ANCI Lombardia effettuerà una selezione dei volontari in base alle domande pervenute presso la sede dell’Azienda Ospedaliera, che si impegna ad effettuare incontri orientativi ai candidati.

Durante i 12 mesi di attività, l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) corrisponderà ai giovani impegnati in progetti di servizio civile una retribuzione mensile di € 433,80.

Al termine dell’esperienza sarà rilasciato un attestato con le competenze acquisite e le attività svolte.

Si prevede l’avvio del servizio civile ai sensi del bando pubblicato per i primi mesi del 2012.
 
I CAMPI DI INTERVENTO:

1. DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE

Nell’ottica di “perseguire lo sviluppo di una psichiatria di comunità che operi in un contesto ricco di risorse ed offerte, con programmi di cura improntati a modelli di efficacia e valutabili, in un territorio concepito come un insieme funzionale ampio, con la possibilità di integrare diversi servizi, sanitari e sociali, pubblici, privati e non-profit, e di collaborare con la rete informale presente, in una reale apertura alla società civile” (Piano Reg. Salute Mentale), la finalità del progetto è di migliorare la qualità delle relazioni dei pazienti, ampliando le loro possibilità di comunicazione, creando contesti di servizi più aperti, più personalizzati e quindi meno ghettizzanti.
Attività:
- interventi di risocializzazione sia individuale che di gruppo. Oltre all’organizzazione e gestione di attività ricreative per i singoli pazienti, i volontari dovranno contribuire ad organizzare momenti di sensibilizzazione della cittadinanza realizzando momenti aggregativi, feste “aperte”, incontri con volontari del settore che già operano a favore dei pazienti;
- Accompagnamento dei pazienti verso realtà aggregative già costituite sul territorio (associazioni ricreative e per il tempo libero, di escursionismo, ecc.);
- affiancamento agli ospiti e agli operatori per l’organizzazione di attività ricreative interne ed esterne ai servizi;
- affiancamento nei gruppi di attività espressive e corporee.



2. BIBLIOTECA DEGENTI

Il progetto si realizza nei presidi ospedalieri di Lecco (Ospedale Manzoni), Merate (Ospedale L. Mandic) e Bellano (Ospedale Umberto I) con le seguenti finalità:
a) migliorare le condizioni di degenza dei pazienti, offrendo con la lettura momenti di evasione e svago;
b) far sentire la persona “nella quotidianità”, ottimizzando con la lettura il periodo di ospedalizzazione;
c) stimolare la lettura e sperimentare nuove modalità di distribuzione del libro.
Attività:
- incoraggiare la lettura tra i degenti;
- apprendere il funzionamento del servizio di biblioteca rivolta a degenti;
- proporre direttamente i libri di svago ai piani di degenza con l’ausilio di un carrello portalibri;
- offrire  consigli di lettura ed informazioni sul servizio;
- su richiesta leggere brani di libri al paziente non autosufficiente che esprime il desiderio di lettura.
Inoltre:
- operazioni di ingresso, registrazione, etichettatura copertura e movimentazione del patrimonio librario;
- compilazione di schede bibliografiche da inserire in catalogo quale ausilio di scelta per il degente.
- tenuta del registro informatizzato dei prestiti.

Scheda Progetto

3. UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

Il progetto ha l’obiettivo di migliorare la relazione con il degente/cittadino che fruisce delle prestazioni sanitarie favorendo il contatto con le diverse realtà dell’azienda anche attraverso il supporto dei volontari, soprattutto in relazione a tutti gli aspetti connessi con la comunicazione e con la soddisfazione dell’utente favorendo anche l’accesso ai servizi.

Attività
- fornire assistenza/supporto alla compilazione del questionario di gradimento o di eventuali segnalazioni (es. reclami ed encomi);
-  partecipazione alla raccolta ed elaborazione dei questionari di gradimento e delle segnalazioni;
- collaborare alla produzione della rassegna stampa;
- rispondere ad eventuali richieste di informazioni dei degenti/cittadini sulle caratteristiche principali dell’organizzazione e l’accesso ai servizi ospedalieri.

Scheda Progetto

CRITERI GENERALI:

Il periodo prestato come volontario di servizio civile è utile ai fini previdenziali con versamenti contributivi effettivi alla gestione separata dell’Inps, a totale carico del Fondo nazionale per il servizio civile, in rapporto all’ammontare del compenso corrisposto.
Per i volontari è prevista una assicurazione stipulata dall’UNSC a favore degli stessi.
I progetti non prevedono il vitto e l’alloggio.
Possono partecipare alla selezione i cittadini italiani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:
 essere cittadini italiani;
 non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata;
 essere in possesso di idoneità fisica, certificata dagli organi del servizio sanitario nazionale, con riferimento allo specifico settore d’impiego per cui si intende concorrere.

Possono inoltre aderire al servizio civile volontario tutti gli uomini dai 18 ai 29 anni anche se hanno già svolto il servizio di leva militare o il servizio come obiettori di coscienza.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:

a) già prestano o abbiano prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;

b) abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

c) sono appartenenti ai corpi militari o alle forze di polizia;

Presentazione delle domande

La domanda di partecipazione deve essere indirizzata all’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco via dell’Eremo 9/11 - 23900 LECCO – Ufficio Protocollo (8.30 – 12.30   14.00 –16.00) e deve pervenire entro le ore 14,00 del 21 ottobre 2011. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.
E’ importante specificare il titolo del progetto “GIOVANI SOLIDALI IN PROVINCIA DI LECCO” e la sede dove si intende svolgere il servizio.

La domanda deve essere:

• redatta in carta semplice, secondo il modello "Allegato 2” al bando, attenendosi scrupolosamente alle istruzioni riportate in calce al modello stesso.

• firmata per esteso dal richiedente, con firma da apporre necessariamente in forma autografa, accompagnata da fotocopia di valido documento di identità personale per la quale non è richiesta autenticazione,  fotocopia codice fiscale e curriculum vitae;

• corredata dalla scheda di cui all’“Allegato 3” del bando, contenente i dati relativi ai titoli.


Il previsto certificato medico di idoneità fisica, rilasciato dagli organi del servizio sanitario nazionale, dovrà essere prodotto successivamente dai soli candidati idonei e selezionati dopo il colloquio con ANCI Lombardia (non oltre tre giorni dalla ricezione da parte del volontario del risultato della selezione).

E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando, tra quelli inseriti nei restanti bandi regionali e delle province autonome, nel bando nazionale o in altri bandi contestualmente pubblicati. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi innanzi citati.


SI PRECISA CHE I COLLOQUI DI SELEZIONE VERRANNO EFFETTUATI DA ANCI LOMBARDIA. PRESSO L’AZIENDA OSPEDALIERA SI TERRANNO DEI COLLOQUI ORIENTATIVI IN DATA 26 OTTOBRE 2011 CON INIZIO ALLE ORE 9.30, PRESSO L’AULA C- BIS DEL POLO DIDATTICO – PIANO – 1 DELLA PALAZZINA AMMINISTRATIVA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO “A. MANZONI” DI LECCO, VIA DELL’EREMO 9/11, LECCO.

Documentazione:
Allegato 2
Allegato 3
Bando Regione Lombardia

 

 

Unico

n unico