1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Chirurgia generale

Stampa E-mail

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Novembre 2009 11:46

Direttore: Dr. Melchiorre Costa  
Medici: Dr. Gianmaria Confalonieri, Dr. Carlo Decio, Dr. Andrea Frigerio, Dr.ssa Maria Emanuela Limonta, Dr. Gaetano Lo Presti, Dr. Angelo Recalcati, Dr. Antonio Romelli, Dr. Salvatore Spagnolo, Dr. Gianni Stradiotti, Dr. Pierluigi Viganò

Numeri Utili
Reparto di degenza: + (39) 0341 489 312 - 315
Caposala: + (39) 0341 489 499

L'ATTIVITÀ CLINICA si articola in:

• attività di degenza ordinaria, con ricoveri sia in regime di elezione che di urgenza
• attività di sala operatoria, tanto in regime di elezione che di urgenza
• attività di consulenza per le altre Strutture e per il Servizio di Pronto Soccorso
• attività ambulatoriale con visite di chirurgia generale, controlli di follow up

PUNTI DI FORZA DELLA STRUTTURA
La Struttura si occupa prevalentemente di:

La Struttura di Chirurgia II si occupa prevalentemente di:

1. attività di ricovero e cura di pazienti che presentino patologie di pertinenza della chirurgia generale e che giungano all'osservazione in regime di urgenza
2. attività di ricovero e cura di pazienti che presentino patologie di pertinenza della chirurgia generale e che giungano all'osservazione in regime di elezione
3. attività di diagnostica ambulatoriale, ricovero e cura di pazienti che presentino patologia senologica
4. attività di diagnostica ambulatoriale, ricovero e cura di pazienti che presentino patologia di pertinenza del sistema endocrino, preminentemente tiroide e paratiroidi.


1. La struttura complessa di Chirurgia II si occupa di patologie di cute, tegumenti e parete addominale oltre che di esofago toracico ed addominale, organi e visceri contenuti nella cavità addominale e che si manifestino acutamente o che comunque rivestano i caratteri dell'urgenza. Compito precipuo di questa struttura è infatti la gestione quotidiana di quanti si presentino presso il Servizio di Pronto Soccorso per patologie con carattere di urgenza a carico di strutture e organi prima riportati.

2. si occupa delle stesse patologie sopra riportate e che si presentino all'osservazione ambulatoriale, e che pertanto possono essere trattate in regime di elezione. Va ricordato che l'attività di ricovero e cura della patologia oncologica di pertinenza della chirurgia generale è di pertinenza più specificamente della struttura complessa di Chirurgia I, con l'eccezione della mammella e della tiroide che vengono trattate presso la struttura di Chirurgia II.

3. concorre all'inquadramento diagnostico ed ha il compito del trattamento chirurgico della patologia senologica, tanto oncologica che non. Ciò con attività ambulatoriali di I e II livello (quest'ultimo presso il Servizio di Anatomia Patologica) in collaborazione con il Servizio di Radiologia oltre che di Anatomia Patologica, attività di ricovero e trattamento chirurgico, collaborazione con oncologi, radioterapisti, medici nucleari, attività ambulatoriale di follow-up.

4. La struttura di Chirurgia II si caratterizza per la chirurgia dell'apparato endocrino, in particolare tiroide e paratiroidi, tanto in fase diagnostica ambulatoriale che di trattamento chirurgico in regime di ricovero che di successivo follow-up.

 

Unico

n unico