1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Dermatologia

Stampa E-mail

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Agosto 2011 15:47

EQUIPE
Dr. Fabrizio Fantini  Direttore  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
0341/489670
Dr. Albero Poppa Dirigente medico  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
0341/489953
Dr. Antonio Carcaterra Dirigente medico  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
0341/489953
Dr. Domenico Fideli Dirigente medico  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
0341/489954
Dr. Davide Strippoli Dirigente medico  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
0341/489952
Dr.ssa Tania Barbagallo Consulente  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Dr.ssa
Adina Frasin Consulente  
Dr. Giuseppe Russo Dirigente medico  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
0341/489952
Sig.ra Maria Elena Rusconi Referente infermieristica  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
0341/489958

NUMERI UTILI
Reparto di dermatologia 0341/489958
Allergologia 0341/489951
Caposala 0341/489946

L'ATTIVITÀ CLINICA si articola in:
► attività di degenza ordinaria
► attività di Day-Hospital, dedicata prevalentemente a tutta la patologia dermato-allergo-immunologica, chirurgia di superficie
►  attività ambulatoriale con visite di dermatologia, allergologia, malattie sessualmente trasmesse,  screening delle lesioni pigmentate, ulcere critiche, fototerapia, ambulatorio della psoriasi, terapia fotodinamica
► chirurgia dermatologica

PUNTI DI FORZA DELLA STRUTTURA
La S.C. di Dermatologia si occupa prevalentemente di:
1. malattie dermatologiche
2. allergologia
3. ulcere critiche e piede diabetico
4. fototerapia
5. videodermatoscopia
6. chirurgia dermatologica
7. malattie sessualmente trasmesse
8. terapia fotodinamica

1. Relativamente al primo punto le competenze sono quelle relative a tutte le malattie dermatologiche, con particolare attitudine alla psoriasi. E’ possibile prenotarsi per visita dermatologica con impegnativa del servizio sanitario nazionale. In tali ambulatori, che si svolgono presso il poliambulatorio situato al piano 0 tutte le mattine fino al giovedì, 2 pomeriggi (martedì e mercoledì), ed in tutti i distretti (Mandello, Calolziocorte, Oggiono, Bellano), è possibile effettuare inquadramento diagnostico e proposte terapeutiche per i pazienti affetti da malattie dermatologiche e ad esse connesse. Allorchè il paziente necessiterà di accertamenti ulteriori relativi alla patologia da cui è affetto, sarà inviato negli altri servizi della unità operativa anche con percorsi preferenziali (nel caso in cui la patologia lo richieda).
Per quanto concerne la psoriasi, la S.C. di Dermatologia di Lecco è stata designata nel 2005  quale “Centro di Riferimento Regionale” con Decreto Regionale, in particolare per la erogazione e la gestione della terapia di tale patologia mediante farmaci biologici (etanercept, efalizumab, infliximab, adalimumab) nonché per le altre terapie sistemiche (ciclosporina, retinoidi, PUVA, metotressato). Responsabile del Centro è il Dr. Carcaterra. E’ stato istituito uno specifico ambulatorio, affidato a un medico dell’equipe, per il controllo dei pazienti affetti da tale patologia provenienti dall’ambulatorio generale, dalla fototerapia e dopo la dimissione dal Reparto di degenza. Esso viene effettuato 1 volta alla settimana in Reparto.
2. la allergologia si svolge su prenotazione diretta, al momento attuale, ed è svolta da medici specialisti in allergologia clinica ed immunologia. E’ possibile effettuare uno screening completo delle allergopatie, con esecuzione di test epicutanei (patch test), test cutanei (prick test), patch test con estratti di alimenti freschi, (esecuzione del test al pomfo autologo) nelle orticarie croniche autoimmuni, ecc.  
3. L’ambulatorio delle ulcere critiche (esiste un centro per questa attività specialistica) ed il piede diabetico consente di effettuare circa 1200 visite annue svolgendo  interventi cutanei ingegnerizzati e di chirurgia ricostruttiva, con terapie avanzate mediche e chirurgiche quali gel piastrinico.  I pazienti vengono sottoposti ad anamnesi approfondita ed a visita, ed eventualmente inviati ad eseguire indagini diagnostiche per immagini, presso la chirurgia vascolare.                                                                                                                                                                                                
4. Videodermatoscopia (screening del melanoma). Tale attività, gestita attraverso prenotazioni del sistema sanitario, essenzialmente su prescrizione specialistica, consente una analisi approfondita delle lesioni pigmentate attraverso una serie di osservazioni specifiche con ingradimenti 20x, 30x e 50 x, con la possibilità di stoccare le immagini e di sottoporle ad una analisi attraverso un apposito software. Il Dr. Carcaterra, responsabile del Servizio, ha l’incarico di Alta Specializzazione in Videomicroscopia. I controlli a distanza consentono un ottimale follow-up delle lesioni che non vengono asportate preventivamente se non in caso di effettiva necessità e cioè in presenza di criteri dermatoscopici alterati. Inoltre, è possibile effettuare lo screening precoce del melanoma attraverso lo stretto controllo dermatoscopico ed avviare i pazienti presso l’ambulatorio di Dermatologia Oncologica ove si effettuano controlli periodici degli operati di neoplasie cutanee.  
5. Chirurgia dermatologica (melanomi, epiteliomi-carcinomi, tumori annessiali ecc). L’attività chirurgica della Unità Operativa è oltremodo sviluppata: circa il 60% dei ricoveri (ordinari e in Day-Hospital) sono chirurgici, ed è possibile operare neoplasie anche ad alta complessità (dimensioni, diagnosi clinica, tipo istologico, localizzazione ecc). Siamo in grado di effettuare circa 2000 interventi all’anno, disponendo del blocco operatorio per tre sedute settimanali nelle quali sono impegnati 1/2 medico, due I.P. addette, 1 addetto amministrativo che si occupa anche del ricevimento del paziente. Gli interventi sono tutti in anestesia loco-regionale e quando occorre (dimensioni della lesione, condizioni del paziente) in anestesia generale; vengono spesso effettuati interventi di chirurgia plastica, quali lembi di scorrimento, di trasposizione, di rotazione ecc, insieme ad innesti liberi,  ecc. Un accordo esistente con la medicina nucleare e la chirurgia 2° consente l’effettuazione della metodica del linfonodo sentinella nei melanomi di spessore >= 1 mm, ed il successivo follow-up. La metodica ed i criteri di scelta dei pazienti da sottoporre sono stati illustrati nell’ambito dei sistemi di qualità.
6. Fototerapia (PUVA, UVA, UVB a banda larga, UVB narrow band, TOMESA). In questo campo l’unità operativa è dotata di tutte le apparecchiature di uso comune nella fototerapia, potendo disporre di cabine UVA, UVB, UVB a banda stretta e apparecchio UVA locale (per mani-piedi-cuoio capelluto) alle quali si sono aggiunte le 2 vasche TOMESA in grado di effettuare trattamenti su pazienti con psoriasi, dermatite atopica ecc. stando immersi in una vasca a forte salinità. I pazienti vengono seguiti da una infermiera  e da un medico dell’equipe (Dott. Strippoli).
7. L’ambulatorio delle malattie sessualmente trasmesse si svolge tutte le mattine presso gli ambulatori divisionali situati al 1° piano, con accesso diretto. Le competenze sono assicurate da linee guida che sono state prodotte in ambito del sistema qualità e che prevedono le più recenti terapie per tali malattie. E’ garantita la privacy dei pazienti ai quali vengono prescritti farmaci in maniera anonima così come analisi od altri approfondimenti. Inoltre, un accordo con la U.O. di malattie infettive prevede visite direttamente inviate dal DH infettivologico per pazienti con problematiche dermatologiche, generalmente affetti da AIDS o comunque sieropositivi. Anche in questo caso le visite vengono effettuate senza appuntamento, al mattino, presso i locali divisionali.
8. Terapia fotodinamica (PDT). Questa metodica di cura, principalmente utilizzata per epiteliomi basocellulari superficiali e cheratosi attiniche, consiste nella applicazione sulla cute affetta, di una crema a base di metil aminolevulinato seguita, dopo 3 ore, dalla irradiazione con un monocromatore a 632 nm. La seduta andrà ripetuta dopo 2 settimane. Tale terapia consente di evitare interventi chirurgici in caso di lesioni superficiali multiple, o in pazienti che manifestino controindicazioni (età, stato di salute, localizzazione del tumore) all’approccio operativo. La PDT è effettuata 2 volte alla settimana presso l’ambulatorio chirurgico del Reparto, a cura di un medico dell’equipe e da personale infermieristico.

 

 

Unico

n unico