1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Endoscopia Lecco

Stampa E-mail

Ultimo aggiornamento Venerdì 27 Novembre 2009 15:39

Direttore: Dr. Fabrizio Parente
Medici: Dr. Lorenzo Redaelli, Dr. Antonio Armellino, Dr.ssa Barbara Marino, Dr. Stefano Bargiggia

Numeri Utili
Segreteria Lecco: + (39) 0341 489 969 - Fax. + (39) 0341 489 966
Segreteria Merate: + (39) 039 5916251
Ambulatorio: + (39) 0341 489 581

L'ATTIVITÀ CLINICA si svoge presso la S.C.Endoscopia di Lecco e la S.S. di Merate e si articola in:
Attività di endoscopia diagnostico-terapeutica ordinaria
Attività di endoscopia diagnostico-terapeutica d’urgenza
Attività diagnostica di fisiopatologia digestiva del tratto GE superiore ed inferiore
Attività ambulatoriale come prime visite e controlli gastroenterologici
Attività di consulenza interna di gastroenterologia

PUNTI DI FORZA DELLA STRUTTURA

1. Patologie del tratto gastroenterico superiore:
1.1 Malattia da reflusso gastro-esofageo
1.2 Disturbi della motilità esofagea
1.3 Malattia ulcerosa peptica e sue complicanze
1.4 Patologie H.pylori-correlate
1.5 Trattamento delle varici esofago-gastriche
1.6 Malattia celiaca dell’adulto

2. Patologie del tratto digestivo inferiore:
2.1 Malattia diverticolare del colon
2.2 Malattie infiammatorie croniche intestinali
2.3 Polipi e carcinoma colo-rettale
2.4 Disturbi della motilità colo-rettale
2.5 Trattamento endoscopico della malattia emorroidaria

3. Patologie delle vie biliari:
3.1 Trattamento della litiasi coledocica
3.2 Trattamento delle stenosi benigne delle vie biliari
3.3 Trattamento palliativo delle patologie neoplastiche delle vie biliari

Sia per la diagnosi che per il trattamento ed il follow-up delle principali patologie gastroenterologiche l’Endoscopia fa riferimento alle raccomandazioni emesse da:
• Società scientifiche gastroenterologiche nazionali ed internazionali
• Gruppi di Evidence Based Medicine (EBM) (The Cochrane Collaboration)
• Istituzioni sanitarie nazionali ed internazionali (Ministero della Salute ed Organizzazione Mondiale della Sanità)

Parte integrante e rilevante della attività dell’Endoscopia è il supporto all’attività del Servizio di Nutrizione clinica dell’Ospedale che si esplica nel posizionamento dei sistemi per cutanei per la nutrizione entrale a pazienti impossibilitati ad alimentarsi normalmente per via orale. Detta attività si effettua sia nei riguardi di pazienti ricoverati presso i due Presidi Ospedalieri dell’Azienda che di pazienti degenti presso strutture sanitarie presenti sul territorio, assicurando al paziente ed ai familiari una assistenza globale.
L’ Endoscopia ha specifiche competenze nei seguenti campi:

Neoplasie gastrointestinali: l’Endoscopia offre trattamenti palliativi per il trattamento di
neoplasie in stadio avanzato (posizionamento protesi autoespansibili attraverso stenosi digestive, ablazione di tessuto neoplastico ostruente mediante laser); viene effettuata il follow-up delle precancerosi gastriche ed intestinali e la diagnosi precoce delle neoplasie colo-rettali mediante endoscopia con colorazioni vitali. In collaborazione con l’Ospedale L.Sacco di Milano viene eseguita la stadiazione ecoendoscopica dei tumori digestivi in modo da offrire ai pazienti il più adeguato trattamento medico-chirurgico.

Malattie infiammatorie croniche intestinali: l’Endoscopia offre la più completa gamma di
procedure di imaging (invasive e non invasive) per la diagnosi iniziale ed il follow-up di questo tipo di patologie. In collaborazione con la Cattedra di Gastroenterologia dell’Università degli Studi di Milano, Polo Universitario L.Sacco vengono eseguiti esami esami ecografici convenzionali e con mezzo di Contrasto per la valutazione della estensione anatomica e determinazione del grado di attività di malattia. Sono attualmente in corso studi clinici per l’ottimizzazione del trattamento medico del Morbo di Crohn mediante l’impiego delle suddette metodiche.
E’ di prossima introduzione la video-capsula endoscopica per lo studio del tenue, particolarmente utile in caso di sanguinamenti intestinali di origine oscura ed in caso di malattie infiammatorie croniche del tenue iniziali.

 

Unico

n unico